Zaffo

Serie di 100 carte/Series of 100 papers

Carta Cotton 100%, cotone all'uncinetto, immagine fotografica/Cotton paper 100%, embroidery cotton, photos

23x31 cm cad/each
2018

 

Zaffo (dal dizionario): tampone di garza da introdurre e stipare in una cavità naturale (naso, utero), in una breccia operatoria o in una ferita, a scopo emostatico o per controllare la cicatrizzazione nel processo di guarigione per seconda intenzione. 

 

Cosa si prova quando muore una persona amata?

Come descrivere il dolore che si sente e si vive?

 

Zaffo è una presa di coscienza, un punto di vista, un vuoto ricamato.  

È l'impossibile tentativo di curare una ferita e coprire una mancanza.

 

Ma è anche cura, rinascita, insegnamento e condivisione perché dal dolore si può imparare molto, tanto da comprendere che la morte fa parte della vita ed è un processo naturale che spetta a tutti.

 

Il filo così intrecciato è il simbolo di pazienza e del tempo dedicato a sé, al proprio dolore e alla persona che abbiamo perso ma è anche il ricordo di mia madre che mi ha insegnato ad usare l’uncinetto negli ultimi mesi di vita.

 

L’ombra del centrino si adagia sull’immagine fotografica sottostante: un ombelico e un seno, rimando al femminile e alla femminilità, ma anche alla madre e alla prima relazione che abbiamo in vita, entrambi organi primordiali del nutrimento umano.

 

Nutrimento, per il corpo e per l’anima.

Ecco che cos’è una relazione intima.

Ecco cosa perdiamo con la morte.

 

- - -

 

The work consists of 100 sheets and 100 different doilies positioned above two photographic images.

Zaffo is a ganze for hemostatic purposes in the healing process.

 

How do you feel when a person that you love dies?

How do you describe the pain?

 

Zaffo is an awareness, a point of view, an embroidered emptiness. I tried to treat a wound, to cover an absence, but it's impossible. 

Zaffo is also a reborn, a hug for your heart, a lesson because you can learn a lot from your pain. The cotton yarn is time and care for ourself. 

Is also my mother’s memory: she taught me to make doilies during her last life months.

 

The doily allows to see the photos through the yarn: a belly button and a breast, the remind to femininity, to mum and the first relationship that we have in our life.

Two body parts very important to feed.

 

Food for body and soul.

So there this is an intimate relationship.

So there this is what we lose with death.

Zaffo 101

Carta Cotton 100%, cotone all'uncinetto, immagine fotografica, cavalletto in ferro/Cotton paper 100%, cotton crochet, photo, iron easel.

100x51x45 cm
2018

 

Installation view​ at GAMeC Bergamo

In questa occasione il foglio è appoggiato su di un cavalletto nel tentativo di sottolineare il bisogno di ascolto e solidarietà per ogni malato di aids.

- - -

In this case the sheet is lean on a easel.

I want to explain and emphasize the need for listening and solidarity for every HIV patient.

 

Decanter

Carta Cotton 100%, vino, cotone all'uncinetto, immagine fotografica.

77x55x5 cm
2019

Il decanter è un vaso utilizzato per la decantazione di un liquido che contiene dei sedimenti.

In questo lavoro la paura prende un respiro profondo.

Decantare, sedimentare, stratificare.

Il tempo crea livelli di memoria.



In superficie, emergono dal vuoto, emozioni abissali.

Il vino muterà aspetto, perderà colore e inizierà a sbiadire.

Che ne sarà dei nostri ricordi?

- - -

Decanter is part of series “Zaffo”: a reflection about the emptiness and the absence that we can feel after the death of a loved one. 

 

A decanter is a vessel that is used to hold the decantation of a liquid which may contain sediment. 

 

In this work the pain takes a deep breath, becomes a layer, becomes stratified. 

 

Time creates several levels of memory.

On the surface, deep emotions, emerge from the void. 

The wine will change its appearance, it will lose color that will begin to fade.

 

What will become of our memories?

 

Copyright © 2019  CAMILLA MARINONI all rights reserved P.IVA 03971060169